Raccolta firme per 5 quesiti referendari

Presso l'Ufficio Protocollo è attiva una raccolta firme promossa dal Comitato "Ora Referendum contro la caccia".

Data:

05 luglio 2024

Tempo di lettura:

1 min

Immagine principale

Descrizione

Presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Sarezzo, in piazza Cesare Battisti n. 4 (primo piano), sono depositati i moduli per la raccolta di firme di cinque quesiti referendari abrogativi, annunciati sulla Gazzetta Ufficiale n. 148 del 26 giugno 2024:

1. ALLEVAMENTI INTENSIVI
Volete voi che sia abrogato l’art. 19 ter “Leggi speciali in materia di animali” delle disposizioni di coordinamento e transitorie del codice penale regio decreto 28 maggio 1931, n. 601, introdotto dall’art. 3 legge 20 luglio 2004, n. 189 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”, limitatamente alle seguenti parole: “di allevamento” e “nonché dalle altre leggi speciali in materia di animali”?

2. CACCIA
Volete voi che sia abrogato l’art. 19 ter “Leggi speciali in materia di animali” delle disposizioni di coordinamento e transitorie del codice penale regio decreto 28 maggio 1931, n. 601, introdotto dall’art. 3 legge 20 luglio 2004, n. 189 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”, limitatamente alle seguenti parole: “di caccia” e “nonché dalle altre leggi speciali in materia di animali"?

3. ART. 842
Volete Voi abrogare l'art. 842 del codice civile, approvato con R.D. del 16 marzo 1942 n. 262, limitatamente a: Rubrica "Caccia e"; primo comma "Il proprietario di un fondo non può impedire che vi si entri per l'esercizio della caccia, a meno che il fondo sia chiuso nei modi stabiliti dalla legge sulla caccia o vi siano colture in atto suscettibili di danno" e secondo comma "Egli può sempre opporsi a chi non e' munito della licenza rilasciata dall'autorità"?

4. MANIFESTAZIONI STORICHE, ATTIVITA’ CIRCENSE, GIARDINI ZOOLOGICI
Volete voi che sia abrogato l’art. 19 ter “Leggi speciali in materia di animali” delle disposizioni di coordinamento e transitorie del codice penale regio decreto 28 maggio 1931, n. 601, introdotto dall’art. 3 legge 20 luglio 2004, n. 189 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”, limitatamente alle seguenti parole: “di attività circense”, “di giardini zoologici”, “alle manifestazioni storiche e culturali” e “nonché dalle altre leggi speciali in materia di animali”?

5. SPERIMENTAZIONE ANIMALE
Volete voi che sia abrogato l’art. 19 ter “Leggi speciali in materia di animali” delle disposizioni di coordinamento e transitorie del codice penale regio decreto 28 maggio 1931, n. 601, introdotto dall’art. 3 legge 20 luglio 2004, n. 189 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”, limitatamente alle seguenti parole: “di sperimentazione scientifica sugli stessi” e “nonché dalle altre leggi speciali in materia di animali”?

 

L’Ufficio Protocollo è aperto al pubblico nei seguenti orari:

  • lunedì e mercoledì ore 10-12:45 | 16-18:15
  • martedì e venerdì ore 10-12:45
  • giovedì ore 9:30-12:45

Sarà richiesto di esibire il documento di identità.

A cura di

Ufficio Protocollo

Municipio di Sarezzo, piazza Cesare Battisti 4, 25068, Sarezzo (BS)

Telefono: 030 8936228 - 030 8936229
Email: protocollo@comune.sarezzo.bs.it
PEC: protocollosarezzo@cert.legalmail.it

Pagina aggiornata il 18/07/2024