Covid-19: i provvedimenti in vigore

Il Ministro della Salute ha firmato in data 28 aprile 2022 due nuove ordinanze che introducono ulteriori misure per il contenimento e contrasto al contagio da Covid-19, in vigore dal 1° maggio 2022.

Data di pubblicazione:
01 Maggio 2022
Immagine non trovata

Il Ministro della Salute ha firmato in data 28 aprile 2022 due nuove ordinanze che introducono ulteriori misure per il contenimento e contrasto al contagio da Covid-19.

Le disposizioni sono vigenti dal 1° maggio 2022 fino alla data di entrata in vigore della Legge di conversione del Decreto Legge n. 24 del 24 marzo 2022 e comunque non oltre il 15 giugno 2022.

 

Mascherine

È fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per gli eventi e le competizioni sportive al chiuso, per gli spettacoli al chiuso in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, e sui seguenti mezzi di trasporto:

  • aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;
  • navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;
  • treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità;
  • autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente e a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;
  • mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale;
  • mezzi di trasporto scolastico dedicato agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado.

È inoltre obbligatorio indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie per i lavoratori, gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, incluse le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistite (RSA), gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti.

È comunque raccomandato di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico.

Non hanno l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie:

  • i bambini di età inferiore ai sei anni;
  • le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con una persona con disabilità in modo da non poter fare uso del dispositivo;
  • i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva.

 

Arrivi dall'estero

A partire dal 1° maggio l’utilizzo del Passenger Locator Form (PLF) per i passeggeri che rientrano dall’estero non è più necessario.

 

Green Pass e obbligo vaccinale

Dal 1° maggio viene eliminato l’obbligo di presentare il Green pass per accedere ai luoghi di lavoro, per partecipare ad attività e usufruire di servizi.

Il Green pass rimane obbligatorio per l’accesso al luogo di lavoro del personale sanitario e sociosanitario e per l’accesso dei visitatori ai reparti di degenza delle strutture ospedaliere, alle strutture residenziali, socioassistenziali, socio-sanitarie e hospice. Per approfondire consulta la tabella.

Fino al 31 dicembre 2022 rimane l’obbligo vaccinale con la sospensione dal lavoro per gli esercenti le professioni sanitarie e i lavoratori negli ospedali e nelle RSA.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 05 Maggio 2022