Richiedere il contrassegno di parcheggio per invalidi

Data di pubblicazione:
28 Marzo 2022
Richiedere il contrassegno di parcheggio per invalidi

Hanno diritto al rilascio del contrassegno le persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta e le persone non vedenti.

Per un periodo inferiore ai cinque anni, quindi a tempo determinato, può essere rilasciato anche a:

  • persone con temporanea riduzione della capacità di deambulazione a causa di infortunio o per altre cause patologiche;
  • persone con totale assenza di ogni autonomia funzionale e con necessità di assistenza continua, per recarsi in luoghi di cura.

Il contrassegno consente di:

  • sostare nelle aree destinate appositamente alle persone con disabilità; qualora le aree destinate fossero occupate è possibile sostare nelle aree di parcheggio a tempo determinato senza limitazioni di orario;
  • circolare nelle zone a traffico limitato (ZTL) e nelle aree pedonali ove sia autorizzato l’accesso ad almeno una categoria di veicoli preposti a servizi di pubblica utilità;
  • circolare liberamente nelle corsie riservate ai mezzi di trasporto pubblico dove previsto dalla normativa locale;
  • sostare gratuitamente nelle aree riservate ai residenti dove previsto dalla normativa locale.

Il contrassegno invalidi, anche se esposto, non autorizza alla sosta nei luoghi dove questa è vietata dalle principali norme di comportamento.

Il contrassegno per disabili è legato alla persona e non al veicolo. Per questo se la persona invalida per la quale è richiesto non è a bordo è vietato parcheggiare negli spazi riservati. Il contrassegno, inoltre, deve essere esposto in originale sul parabrezza del veicolo e non sono ammesse fotocopie.

 

Come richiedere il contrassegno

Il contrassegno si richiede al Comune di residenza. I cittadini di Sarezzo possono presentare domanda direttamente allo Sportello Unico del Cittadino utilizzando l'apposito modulo, presente sia nella sezione Modulistica che in allegato a questa scheda, oppure online.

Se l'interessato non è in grado di provvedere personalmente può delegare un'altra persona all'inoltro della domanda e al ritiro del contrassegno. Alla delega scritta devono essere allegati i documenti di riconoscimento validi del delegante e del delegato.

In caso di furto e/o smarrimento, per ricevere il duplicato è necessario presentare la denuncia fatta ai Carabinieri.

 

Requisiti

In particolare possono ottenere il contrassegno le persone a cui è stata rilasciata una delle seguenti certificazioni:

  • verbale di invalidità rilasciato dalla ASST di competenza con cod. 05 / 06 (circolare del 25.06.2004 Prot. H1.2004.0036432) / 08 / 09, ossia nei quali è riconosciuta un'indennità di accompagnamento oppure una cecità totale o parziale (residuo visivo non superiore ad un ventesimo);
  • verbale commissione medica integrato con specifica idoneità al rilascio del contrassegno (D.P.R. 495-D.L. 9/2/2012 n. 5 art. 4);
  • certificato di deambulazione sensibilmente ridotta rilasciato dalla ASST di competenza.

 

Documentazione necessaria

  • Documento d'identità/riconoscimento in corso di validità,
  • fotocopia del documento di identità di chi presenta l'istanza (nel caso non si presenti direttamente l'interessato),
  • una fototessera recente (senza occhiali),
  • certificato del medico curante o specialista (solo in caso di rinnovo di permesso permanente),
  • certificato rilasciato dall'ASST competente per territorio o verbale di Commissioni mediche con specifica dicitura al rilascio del contrassegno.

 

Tempistica

Tempo allo sportello: 10 minuti.

Entro trenta giorni dalla presentazione della domanda gli operatori dello sportello provvedono a telefonare per fissare un appuntamento per il ritiro del contrassegno.

 

Costo

Il permesso permanente è esente dal bollo. Per i permessi temporanei sono invece necessarie due marche da bollo da € 16.

 

Normativa di riferimento